fbpx

PRENDI IN MANO LA TUA STORIA

Quasi sempre nella vita ci sono solo due opzioni:
 agire o aspettare

Ciao,

hai mai pensato in quanti modi ti puoi descrivere? In quanti modi puoi raccontarti? Te lo dico io: almeno uno per ogni diversa situazione di vita: professionale, famigliare, intima, passata, futura, presente, relazionale… parafrasando Pirandello, ci sono almeno centomila modi.

I guai sorgono quando il racconto non è funzionale alla tua vita, al tuo benessere in quanto persona che si autodetermina nel mondo e nella società.

I racconti disfunzionali possono essere conseguenza di piccoli disagi trascurati che, col passare degli anni, diventano ostacoli insormontabili, veri e propri disturbi che non ti permettono di vivere come vorresti. Ma anche da traumi non elaborati in modo adeguato: una perdita importante, un abuso subito (o perpetrato), imprevisti che hanno sconvolto il tuo modo di vivere.

E quando il racconto disfunzionale acquista “potere”, quando diventa quello che descrive la tua identità, allora ti accorgi di non essere tu a guidare la tua vita – la tua storia! – ma qualcosa d’altro che in varia misura ti opprime. Non ti lascia la libertà di agire come vorresti. La libertà di essere te stesso/a, con le tue caratteristiche uniche, belle, solo tue.

Io ti posso aiutare a riprendere in mano la tua storia. A diventarne protagonista efficace, attivo, consapevole. A non viverti come ostacolo ma come alleato/a.

Disagio, impotenza, stress, incapacità di cambiare, inadeguatezza: sono racconti di te che non funzionano. Che ti fanno vivere peggio di come invece potresti. Che ti fanno vivere in modo parziale l’unica vita che hai a disposizione.

Ma i racconti disfunzionali possono anche agire solo su una parte della tua storia, impendendone lo sviluppo e la crescita.

Nello specifico, in quali ambiti ti posso aiutare a prendere in mano la tua storia?

 

Crescita personale

C’è qualcosa che blocca il tuo sviluppo, sia in ambito privato cha professionale. Ti aiuto a capire cosa ti blocca e in che modo mettere ordine nella tua storia per raggiungere gli obiettivi veramente importanti.

Focalizzazione sugli obiettivi

Riconoscere i propri obiettivi, capire se sono realizzabili, metterli in ordine di priorità e creare un percorso per raggiungerli.

Accettazione di sè

Accettarsi come si è non è facile e può portare a visioni distorte di sè che impediscono la piena realizzazione della persona, in tutte le sue potenzialità e risorse, fino ad arrivare a vere e proprie negazioni di sè.

Riuscire ad accettarsi è un percorso a volte ostico ma imprescindibile per ogni persona.

Ansia generalizzata

Ti senti in ansia senza vere e proprie ragioni (o percepite come tali) che la giustifichino. Come con “i nervi a fior di pelle”.

Questa condizione, protratta nel tempo, è fortemente deleteria per la persona.

Ansia da prestazione

Sportivi, oratori, manager, studenti, persone che in qualche modo si mettono alla prova. Questo tipo di ansia può pervadere da qualche ora fino a molti giorni prima dell’evento.

Imparare a gestirla è fondamentale per il superamento della prova e la realizzazioni di se stessi

Ansia sociale

Desiderare i rapporti sociali eppure viverli come una cosa impossibile, una paura che assale dentro. E quindi rinunciare.

Una situazione che di sicuro va a ledere la vita di chi ne è vittima.

Il percorso parte da una semplice domanda: come ti descriveresti in rapporto agli altri?

Depressione

Vedere il mondo attraverso occhiali a lenti scure.

Percepirsi come apatici, inutili, negativi, colpevoli, senza speranza, sono alcune autodescrizioni delle persone che vivono questo stato.

Ma lavorare su queste descrizioni è possibile.

Story empowerment

Sapersi raccontare è un’abilità fondamentale in molti frangenti della nostra vita. Vai alla pagina dedicata 

Bassa autostima

Convinzioni come “essere inferiore, non meritare nulla, non essere all’altezza, non potercela mai fare” bloccano lo sviluppo personale e impediscono il tuo benessere. 

Eventi traumatici

Gi eventi traumatici, se non elaborati a fondo, possono restare dentro in modo incomprensibile e agire sulla vita quotidiana in modo lesivo.

Elaborarli non significa dimenticarli, ma essere in grado di gestire e accettare le emozioni legate ai ricordi, integrandole nella vita quotidiana.

Conflitti nella vita di coppia

Ho fatto un video per te!

Vai al video

 

Senso di colpa generalizzato

Il senso di colpa è un meccanismo di difesa che scoraggia gli individui a compiere atti lesivi verso altri. Ma quando la persona prova senso di colpa per varie sfaccettature della vita quotidiana non riconducibili a reali atti lesivi, allora il senso di colpa generalizzata può ledere la persona stessa.

Un’autodescrizione disfunzionale che è possibile cambiare.

Tramite lo storytelling personale andremo ad agire su quei momenti della storia che vanno a influire sul tuo benessere, sul tuo sviluppo, sulla tua vita. Perchè convinzioni errate e descrizione distorte di se stessi possono essere cambiate.

Per appuntamenti e/o informazioni scrivimi nel form qui sotto, oppure chiamami al 392 228 80 19

CONTATTAMI

Consenso trattamento dati personali

INFORMAZIONI CONTATTO

A Ferrara e a Sermide

Mattia Marchetti Psicologo

Pin It on Pinterest