fbpx

ANSIA E DEPRESSIONE

LA NOTTE NON PORTA CONSIGLIO

Ansia, depressione, sintomi e soluzioni: sposta la ricerca dalla notte al giorno.

La notte è fatta per amare cantava Neil Sedaka. Ma da che mondo la notte è fatta anche per pensare, farsi domande e cercare risposte.

Non fa eccezione l’epoca degli smartphone… Infatti oltre a usarlo mentre camminiamo, andiamo in bagno, pranziamo, insomma dopo una dura giornata di smartphone, ce lo portiamo a letto con noi. Chi lo mette sul comodino, chi sotto al cuscino in base alle preferenze.

Ma che cosa cerchiamo di notte sul web?

Da una ricerca su google trends (uno strumento che permette di conoscere la frequenza di ricerca di determinate parole o frasi sul web, anche in tempo reale) è emerso che in Italia cerchiamo parole come “ansia” o “depressione” con maggior ferquenza durante le ore notturne.

In particolar modo dalle 2 alle 4 di notte, senza grandi distinzioni tra feriali, preferiali e festivi.

Che cosa ci dice tutto questo?

Riflettiamoci un attimo: vuol dire ricercare durante la notte risposte e soluzioni che forse non riusciamo a trovare durante la giornata. Che sia per mancanza di tempo, di risorse, o forse che sia sempicemente più facile cercare sul web, nella zona di comfort notturna…

Ma c’è un pericolo! Quello di restare invischiati nella “sindrome del criceto”: navigare da un sito all’altro, da una soluzione facile a un’altra apparentemente catartica, senza accorgersi di non stare avanzando davvero nel proprio percorso di ricerca. E quindi di crescita!

Il web può diventare una “comfort zone” pericolosa.

La raccomandazione è di provare a fare un primo passo verso la zona diurna. Lo so è difficile, ansia e depressione (come molti altri disturbi) sono argomenti considerati tabù. Ma è un passo importante, magari il primo di un nuovo cammino per te

 

 

 

 

Chi sono

Mattia Marchetti psicologia e storytelling

Questo blog è un luogo dove puoi trovare contenuti sulla psicologia e lo storytelling, oltre ad articoli e interviste che raccontano Ferrara

Pin It on Pinterest

Share This